?

Log in

 
 
12 December 2008 @ 11:12 am
[Fanfiction] Supernatural the series. "Someone Special". Capitolo III  
Titolo: Someone Special
Autore:yawedzoro
Fandom:
Supernatural
Personaggio:Kieran Seraphael[di mia invenzione], Dean, Sam e Castiel. Più altre comparse qua e la ma niente di che u.u
Paring
: Gen
Rating:
PG-13[ci sono delle parolacce...mi raccomando bambine non le dite a casa u.u]
Warning: Spoiler se non avete visto la quarta stagione...o anche la terza insomma...SPOILER!
Parole: 886
Riassunto: "Di fronte a noi appare un normalissima casa medio-borghese, con tanto di cassetta delle lettere, fiori alle finestre, cuccia per il cane, giochi di bambini, nani da giardino e staccionata bianca. Mi sembra anche di scorgere una bellissima casetta sull'albero. Il fatto che il sole fosse uscito proprio in quel momento rendeva tutto così mortalmente...perfetto."
Note: E' la mia prima ff su SPN non è ho lette molte quindi se le mie idee vi sembrano trite e ritrite sarà colpa del mio neurone condiviso che purtroppo più di tanto non può fare...
Disclaimer: Io non posseggo nessuno bla bla bla sono tutte creature della mente geniale di Kripke bla bla bla, inchiniamoci al suo genio bal bla bla...

Il mattino dopo i Winchester, hanno deciso di mettersi in viaggio molto presto. Prima che il sole compaia all'orizzonte sono già in macchina.
Appena escono dal parcheggio del motel mi materializzo sul sedile posteriore.

K – Buongiorno!
D – [fa sbandare leggermente l'auto] La vuoi piantare di comparire in questo modo?
K – [metto il broncio e incrocio le braccia sul petto] Com'è che se compare Castiel non vi scomponete
S – [si volta e sorride] Lui è più angelico.
K – Non stai sentendo un insopportabile prurito là sotto? Ti ricordo che ho delle corna in sospeso con te.

Ignorando la faccia terrorizzata di Sam torno a parlare con Dean.

K – Siccome il viaggio sarà lungo, potresti accendere la radio Dean?
D – Ok.
Rad - “I'm on the highway to hell, highway to Hell. I'm on the highway to hell".
KeD - I'm on the highway to hell, highway to Hell. I'm on the highway to hell.
D – Conosci gli AC/DC?
K – Piccolo e innocente mortale, secondo te chi l'ha ispirato questo testo?
D – Ah.
K – Eh.
S – Anche Castiel suggerisce i testi?
K – No. Sono io l'artista della famiglia.

In quell'istante l'angelo prende posto di fianco a me.

C – Artista. Pff.
K – Ehi qui dietro si sta stretti. Castiel fai uscire i tuoi amici Ego e Orgoglio Ferito per piacere.
C – Con tutti i demoni che c'erano, te dovevano mandare?
K – Primo: noi demoni non possiamo fare tutto, ognuno ha le sue mansioni; secondo: è stata una mia scelta.
D – A me stai simpatica.
K – Weeee. Kieran 1 Castiel 0
S – Ma anche Castiel a modo suo lo è.
K – Ti ho già detto che non ti sopporto Sammy?
C – Kieran 1 Castiel 2
K – Perchè 2?
C – Sono buono, vale doppio.
K – Cazzate, cazzate. Dean posso cercare un canale radio?
D – Ehm...certo.

Armeggio un po' con la radio finchè non sento quello che cercavo.

S – Cos'é?
K – Una partita di calcio.
D – Calcio. Quello sporta di gay che inseguono il pallone e non sono nemmeno incitati da cheerleaders?
K – Ha parlato l'uomo fanatico di un sport incoerente.
D – Incoerente? Perché?
K – Si chiama Football giusto? Quante volte si colpisce la palla con i piedi? 10 volte in una partita se tutto va bene.
S – Che squadra segui?
K – Chelsea.
D – Anche il nome è da gay.
K – Attento a come parli. Ho ucciso per molto meno. E poi il cielo è blu perchè anche Dio tifa Chelsea.
C - * rolleyes *
D – Logica inoppugnabile...ok, ok, hai vinto tu.
K – Ovvio.
S – Cambiando discorso, io sono l'unico a non sapere dove siamo diretti?
Tutti – Si.
S – Fantastico.
D – Tanto siamo quasi arrivati Sammy.
K – Mi sembrava di avvertire qualcosa.

Di fronte a noi appare un normalissima casa medio-borghese, con tanto di cassetta delle lettere, fiori alle finestre, cuccia per il cane, giochi di bambini, nani da giardino e staccionata bianca. Mi sembra anche di scorgere una bellissima casetta sull'albero. Il fatto che il sole fosse uscito proprio in quel momento rendeva tutto così mortalmente...perfetto.

KeD – O mio Dio!

Tutti si voltano a guardarmi.

K – Scusatemi non volevo turbarvi. Ma quando ci vuole ci vuole.
S – Scendiamo che è meglio.

Appena faccio un passo fuori dall'auto, un forte odore di zolfo mi colpisce il naso.

K – Mmmmh, eau du demon. Lilith.
D – Dove? Come? Chi? Cosa? Quando? Perché?
K – Nella casa, mucchietto d'ossa.
C – Già [inspira profondamente] la sento anch'io.
D – [annusa l'aria come un cane] Io sento odore di terra bagnata.
K – Bene, andiamo.

Faccio per entrare nel giardino perfetto, ma Dean mi ferma afferrandomi per un braccio.

K – [inarco un sopracciglio] Bè?
D – Non abbiamo prima bisogno di...ehm...un piano?
K – Ce l'ho già: entro, le faccio il culo più nero di quanto non sia già e la riporto sotto. Veloce, preciso e pulito. Voi mi servite solo se le cose vanno male, cosa di cui dubito.
D – Ma se tu ti sei accorta di lei non pensi che anche lei si sia accorta di te?
K – Impossibile, uso il deodorante.
D – Te lo chiedo per piacere. Potresti organizzare un piano che comprenda anche noi? Quella puttana ha fatto soffrire anche la mia famiglia e mi ha spedito all'inferno.
K – Ok, ok. Appena entro voi [indico i fratelli] metterete il sale su porte e finestre. Ricordatevi lo scantinato. Tu angelo, sul tetto.
S – Ma se sigilliamo la casa nemmeno tu potrai uscire.
K – Geniale! Non ci avevo pensato! Qualcuno ha altre cose ovvie da sottolineare?
D – Come faremo a capire che TU hai battuto Lilith o viceversa? Se si impossessasse del tuo corpo?
K – Ma il cervello non era Sam? Comunque ho preso le mie precauzioni a riguardo, ma se la cosa vi fa stare più tranquilli decideremo una parola d'ordine.
S – Sicura che Lilith non possa indovinarla o scoprirla?
K – Dubito. Castiel vieni qui.

Mentre l'angelo si avvicina, sento il cuore del mio corpo umano che comincia a battere stranamente veloce. Non appena è abbastanza vicino mi sporgo, facendo attenzione a non toccarlo. Gli sussurro due parole all'orecchio e subito dopo si allontana per guardarmi in faccia. Ha un'espressione scettica e indagatrice ma non fa domande.

S – Potremmo saperla anche noi?
K – No. Castiel è l'unico in grado di difendersi da Lilith oltre me.
D – Mi faresti un favore?
K – Un'altro? Dimmi.
D – Non uccidere il to ospite o quello di Lilith.
K – Per quello di Lilith non posso prometterti molto, dopende da lei, ma per il mio farò quello che posso.
D – Bene. Andiamo.

I'm so sorry, I'm late but better late than never:

Happy birthdayrawenen



And Happy birthday dear John



 
 
Current Location: My pc's room
Mood: bitchybitchy
Music: Back in black - AC/DC
 
 
 
Brigrawenen on December 12th, 2008 10:52 am (UTC)
Thank you!!!
ecstaticagonyecstaticagony on December 12th, 2008 11:33 am (UTC)
S – Anche Castiel suggerisce i testi?
K – No. Sono io l'artista della famiglia.


X°DDD Povero Castiel XD

Oh,Yawe,qui le cose si fan sempre più interessanti...Kieran tifa Chelsea...chissà come mai muahahahah
YAWEdZORO: AIWFC - Impala&Wolverineyawedzoro on December 12th, 2008 11:36 am (UTC)
Kieran tifa Chelsea...chissà come mai muahahahah
Strano vero? :P
ecstaticagony: Dean like a virginecstaticagony on December 12th, 2008 11:56 am (UTC)
Non l'avrei mai immaginato O.o
XDDD
darknumb on December 12th, 2008 02:26 pm (UTC)
K – Cazzate, cazzate. Dean posso cercare un canale radio?
D – Ehm...certo.

what?? driver picks the music! LOL

a parte ciò, bella *me rotola dalle risate*, persino Cas è divertente!!! XD
porphyria_85: Castielporphyria_85 on December 12th, 2008 09:39 pm (UTC)
K – Mmmmh, eau du demon. Lilith.
D – Dove? Come? Chi? Cosa? Quando? Perché?
K – Nella casa, mucchietto d'ossa.
C – Già [inspira profondamente] la sento anch'io.
D – [annusa l'aria come un cane] Io sento odore di terra bagnata.
K – Bene, andiamo.

MUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH EAU DU DEMON XD
grandissima donna vai avantii